Seleziona una pagina

Visits: 35

Atari Portfolio HPC-007

Mar 20, 2024

Il mondo della tecnologia è costellato da storie di innovazione e visione futuristica, e tra queste, quella dell’Atari Portfolio HPC-007 occupa un posto d’onore. Questo dispositivo, che ha segnato un’epoca, nasce dall’ingegno di Atari Inc., un’azienda che ha definito gran parte della cultura videoludica e informatica. Non è solo un pezzo di hardware vintage; è un simbolo dell’innovazione e della visione che hanno caratterizzato Atari e l’intero settore tecnologico negli anni ’80 e ’90. Il suo impatto sullo sviluppo della tecnologia portatile è inestimabile, rappresentando un ponte tra il passato analogico e il futuro digitale che oggi diamo per scontato.

Storia dell’Azienda Produttrice

Atari, fondata nel 1972 da Nolan Bushnell e Ted Dabney in California, è entrata nella storia come la creatrice del primo videogioco commerciale di successo, Pong, aprendo la strada all’industria dei videogiochi. Con il tempo, l’azienda ha ampliato il suo raggio d’azione ai computer personali, presentando modelli innovativi che hanno lasciato il segno nel settore.

Nascita del Portfolio

Nel 1989, Atari lancia il Portfolio, il primo computer palmare compatto della storia. Il dispositivo rappresentava una sfida audace in un mercato dominato da giganti come IBM e Apple, proponendo una soluzione portatile che integrava le funzionalità di base di un PC in un formato tascabile.

Contesto Storico

L’Atari Portfolio nasce in un periodo di intensa evoluzione tecnologica, dove l’idea di mobilità informatica iniziava a prendere piede. L’idea di poter trasportare un computer in tasca sembrava ancora fantascienza, ma l’Atari Portfolio ha reso questo concetto una realtà tangibile, anticipando di molti anni dispositivi come i PDA e gli smartphone.

Prezzo dell’Epoca e Valore Attuale

Al momento del suo lancio, l’Atari Portfolio era venduto a circa 399 dollari, una cifra accessibile per un dispositivo così innovativo. Oggi quel prezzo corrisponderebbe a circa 850 dollari, un valore che sottolinea la portata dell’investimento in termini di innovazione per l’epoca.

Caratteristiche Hardware e Software

Il Portfolio vantava un processore Intel 80C88, una versione CMOS dell’Intel 8088, 128 KB di RAM, e uno schermo LCD da 40×8 caratteri. Il sistema operativo compatibile con MS-DOS permetteva l’esecuzione di vari programmi, rendendo il dispositivo sorprendentemente versatile per le sue dimensioni.

Scopo di Utilizzo

Pensato per professionisti e tecnici sempre in movimento, l’Atari Portfolio offriva una soluzione per lavorare sui documenti, gestire appuntamenti e calcoli al volo, e programmare in BASIC, il tutto da un dispositivo che poteva essere comodamente trasportato in una tasca.

Apparizione Cinematografica

Il Portfolio ha guadagnato fama internazionale grazie alla sua apparizione in “Terminator 2: Giudizio Finale”, dove viene utilizzato dal giovane John Connor per hackerare un bancomat, una scena che ha immortalato il dispositivo nell’immaginario collettivo.

Un Personaggio Celebre

Henrietta “Hetty” Lange, il personaggio interpretato da Linda Hunt nella serie TV “NCIS: Los Angeles”, utilizza un Atari Portfolio, evidenziando come questo dispositivo fosse considerato all’avanguardia anche nel mondo dello spionaggio cinematografico.

Un aneddoto

Un curioso aneddoto legato all’Atari Portfolio riguarda la sua capacità di interagire con l’hardware più avanzato dell’epoca. È stato raccontato che, durante una missione spaziale, un astronauta abbia utilizzato un Portfolio per risolvere un problema critico a bordo dello Space Shuttle, dimostrando l’incredibile versatilità e affidabilità di questo piccolo ma potente dispositivo.